II Congresso Nazionale della SIPSE | Il patrimonio storico-educativo come risorsa per il rinnovamento della didattica scolastica e universitaria: esperienze e prospettive | PADOVA, 14-15 gennaio 2021 (congresso rinviato a data da destinarsi)

Gli ultimi anni hanno visto la nascita, in ambito storico-educativo, di un nuovo filone di studi legato alla materialità scolastica, ossia alla componente materiale di quella cultura della scuola evocata a partire dalla metà degli anni Novanta del secolo scorso da parte di alcuni esponenti della storiografia francese, Dominique Julia in primis.

Contestualmente al rinnovamento in ambito storiografico si è andato registrando un crescente interesse nei confronti della tutela, salvaguardia di questo ricco patrimonio storico-educativo, non solo da parte di istituzioni legate all’ambito accademico, ma anche da parte di privati, istituti scolastici e amministrazioni comunali. Sono in questo modo sorti musei, aule storiche, collezioni, raccolte di oggetti specifici, tutte strutture variamente volte alla raccolta, valorizzazione e allo studio del patrimonio storico-educativo.

La forte attenzione registrata negli ultimi anni intorno a questo tema ha favorito la pubblicazione di studi, l’organizzazione di importanti occasioni di confronto tra gli studiosi a livello internazionale. A fronte di tale vivacità di iniziative, si lamenta uno stato ancora iniziale degli studi dedicati non tanto alle potenzialità euristiche offerte dal patrimonio storico-educativo per il mondo della ricerca, quanto volti a indagarne il ruolo svolto all’interno del rinnovamento della didattica, sia a livello universitario che scolastico in ogni suo grado.

Il presente convegno intende pertanto provare a colmare questa lacuna, avviando una prima discussione intorno a tali temi e coinvolgendo sia personale strutturato nel mondo dell’università, sia insegnanti che abbiano sperimentato specifici percorsi didattici a partire dall’utilizzo delle fonti materiali della scuola. L’obiettivo è quello di contribuire alla discussione intorno a un aspetto oggi strategico rappresentato dall’innovazione della didattica nel contesto universitario come in quello scolastico. In tal senso il simposio vuole essere un’occasione, in conformità ai principi ispiratori della SIPSE che hanno da subito incoraggiato il confronto con il mondo della scuola “militante”, per allacciare un dialogo più fitto con i docenti di scuola primaria e secondaria impegnati nel rinnovamento della didattica nelle varie discipline.

Il Comitato Organizzativo

 

Il congresso è stato rinviato a data da destinarsi a causa dell’emergenza COVID-19: leggi la notizia.

 

Partnership

Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA) dell’Università degli Studi di Padova
Museo dell’Educazione dell’Università degli Studi di Padova

Comitato organizzativo

Carla CALLEGARI (Università degli Studi di Padova)
Marnie CAMPAGNARO (Università degli Studi di Padova)
Giordana MERLO (Università degli Studi di Padova)
Giuseppe ZAGO (Università degli Studi di Padova)

Contatti

Per questioni scientifiche (risultati dei referaggi, modifiche al programma, ritiro della propria proposta, etc.), rivolgersi a Fabio TARGHETTA (Università degli Studi di Macerata): fabio.targhetta@unimc.it.
Per questioni organizzative (giorni di arrivo e di partenza, sede del convegno, hotel convenzionati, comunicazione di intolleranze alimentari per la cena sociale, particolari esigenze tecnologiche per la propria presentazione, etc.), rivolgersi a Carla CALLEGARI (Università degli Studi di Padova): carla.callegari@unipd.it.

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi